Middlesex – Jeffrey Eugenides

L’ho finito di leggere e la sensazione che lascia e’ strana.
E’ un romanzo che parla dei cambiamenti verso il “sesso” e
le sessualità non-regolari durante il 900 negli USA, è un romanzo
che narra l’epopea di una famiglia scampata ad una guerra che trova
rifugio nella terra promessa.
E’ un romanzo che parla della scoperta della sessualità da parte dei giovani americani nel corso dell’ultimo secolo.
E’ un romanzo che parla delle difficoltà di integrazione fra etnie e culture diverse.
Tanta … troppa carne al fuoco a volte soporifero

Kafka sulla spiaggia di Haruki Murakami

Onirico, visionario, spesso assurdo come solo i sogni possono esserlo. Tutti i personaggi sono alla ricerca della loro identità e della identificazione del loro IO.

Un continuo contraltare fra la realtà e il sogno e come ha detto Yeats, che Murakami cita:
Nei sogni iniziano le responsabilità e certamente nei/dai sogni inziano gli scritti di H.Murakami

La Valle dell’Eden – John Steinbeck

Io credo che i libri, i grandi libri sicuramente, ci scelgano decidono loro quando farsi leggere quando e’ il momento giusto. Decidono inoltre se farsi leggere tutto di un fiato e se farsi centellinare se donarsi come un gioco si “son et lumiere” oppure come tante piccole e scoppiettanti esplosioni nell’anima. “La valle dell’Eden” e’ un capolavoro della letteratura contemporanea. 669 pagine nell’edizione Arnoldo Mondadori Editore del 1954 nella collana Medusa. 669 pagine che non pesano e quando arrivi alla fine sei dispiaciuto vorresti che fosse di 670, poi 671 e poi non finire mai.
Affresco della società americana di inizio secolo pieno di continui riferimenti biblici come la storia dei due fratelli Adam e Charles che si ripropone in Caleb e Aron, come un’infinito ripetersi di Abele e Caino. Un gran bel libro. Regaletelo.
Un libro che lascia il segno nell’anima a chi è pronto a farsi rapire dai personaggi, dalla ambientazione, dalla scrittura fluida mai troppo fine a stessa anche nei capitoli dove Steinbeck lascia la narrazione e si lancia in filosofeggiamenti sul bene e sul male.

Cerchi la pace interiore ?

Seguendo il semplice consiglio che ho letto in un articolo, ho finalmente trovato la pace interiore.
L’articolo diceva:
“Il modo per raggiungere la pace interiore consiste nel portare a termine tutte le cose che abbiamo iniziato.”
Così mi sono guardato intorno, a casa, per vedere tutte le cose che avevo iniziato e lasciato a metà.
Così prima di andare al lavoro questa mattina, ho finito: una bottiglia di vino rosso, il Bailey’s, il Lagavulin, la Vodka alla pesca, ed una scatola di cioccolatini.
Non avete idea di come mi sento bene adesso…
Passate questo messaggio a tutti coloro che hanno bisogno della Pace Interiore…