Maledetti colleghi

  • Il lavoro è l’unica consolazione pratica per essere stati messi al mondo”
    Miguel de Unamuno – FilosofoLa vita in un ufficio all’inizio di una ristrutturazione. Chi sarà il prossimo ?
    Nella realtà iniziano le gelosie le invidie i pettegolezzi cattivi: In questo romanzo
    ambientato in america sembra tutto più leggero. In un qualsiasi ufficio italiano ogni tre righe ci sarebbe stata una riunione con i sindacati. Li a New York invece la vita passa fra una colazione da Starbuck e una partita a Softball. Divertente ci si potrebbe tirare fuori una Sit-Com.  Sul genere di Friends.
Annunci

2 thoughts on “Maledetti colleghi”

  1. Sicneramente non sò chi stà meglio o peggio. DIco che il romanzo in questione affronta tematiche serie in maniera un pò troppo leggera. Una azienda che chiude, anche se solo in un romanzo, dovrebbe portara ad affrontare questi argomenti in maniera molto più approfondita.

    Poi può darsi che in america ci sia così tanta richiesta di manodopera che perdere il lavoro non sia un dramma, anzi IL DRAMMA.

    Nel nostro settore in particolare mi stò rendendo conto che dopo anni di assunzioni “ad minchiam” iniziano ad esserci delle aperture interessanti, fortunatamente qualcuno si deve essere accorto che se anche il libro e’ una merce al pari delle mele e delle bistecche …. non e’ la stessa cosa proporre e vendere libri e proporre e vendere ciccia.
    Io ho appensa messo il capo fuori dall’uscio e ho già ricevuto proposte interessanti.

    Cheers

Rispondi