Nebbia sul Ponte di Tolbiac – Léo Malet

ponte-tolbiac  La “trilogia noir” è di un altro livello.
Nestor Burma non mi piace.
Non ha il pathos ne il fascino di altri suoi conterranei tipo Maigret
e tutti i vari commissari Simenoniani
e il grande Fabio Montale di JC Izzo.

TERZA DI COPERTINA: Abel Benoit, un vecchio anarchico, è morto prima di poter parlare con NestorBurma. Cosa aveva da dirgli? Perché il mondo dell’anarchismo parigino non èpiù quello di una volta? Quale segreto nasconde? È un’inchiesta dura edifficile, quella che attende Nestor Burma. Un’inchiesta nella quale siimbatterà nell’amore e nella morte e dalla quale uscirà scosso come non mai.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.