Momenti di trascurabile felicità – Francesco Piccolo

APPUNTI DISORDINATI DI LETTURA
A volte mi sembrava di leggere le mie vecchie moleskine
(che nessun editore è così pazzo da pubblicare), un po “la prima sorsata di birra” di Delerm. Ogni tanto strappa un sorriso.

TERZA DI COPERTINA
Possono esistere felicità trascurabili? E allora come chiamare quei piaceri intensi e volatili che punteggiano le nostre giornate, accendendone i minuti come fiammiferi nel buio? Per folgorazioni e racconti, staffilate e storie, Francesco Piccolo compone un suo perfido e irresistibile catalogo dell’allegria di vivere.

Rispondi