Personal Jesus – Johnny Cash

Your own personal Jesus – il tuo personale gesù
Someone to hear your prayers – qualcuno che ascolti le tue preghiere
Someone who cares – qualcuno a cui interessi
Your own personal Jesus – il tuo personale gesù
Someone to hear your prayers – qualcuno che ascolti le tue preghiere
Someone who’s there – qualcuno che ci sia

Feeling unknown – ti senti sconosciuta
And you’re all alone – e sei tutta sola
Flesh and bone – carne e ossa
By the telephone – vicino al telefono
Lift up the receiver – solleva la cornetta
I’ll make you a believer – ti farò diventare una credente

Take second best – sarai la seconda migliore
Put me to the test – mettimi alla prova
Things on your chest – cose nel tuo cuore
You need to confess – che hai bisogno di confessare
I will deliver – consegnerò
You know I’m a forgiver – sai che sono uno che sa perdonare

Reach out and touch faith – allunga la mano e tocca la fede
Reach out and touch faith – allunga la mano e tocca la fede

Your own personal Jesus – il tuo personale gesù
Someone to hear your prayers – qualcuno che ascolti le tue preghiere
Someone who cares – qualcuno a cui interessi
Your own personal Jesus – il tuo personale gesù
Someone to hear your prayers – qualcuno che ascolti le tue preghiere
Someone who’s there – qualcuno che ci sia

Feeling unknown – ti senti sconosciuta
And you’re all alone – e sei tutta sola
Flesh and bone – carne e ossa
By the telephone – vicino al telefono
Lift up the receiver – solleva la cornetta
I’ll make you a believer – ti farò diventare una credente
I will deliver – consegnerò
You know I’m a forgiver – sai che sono uno che sa perdonare

Reach out and touch faith – allunga la mano e tocca la fede
Your own personal Jesus – il tuo personale gesù
Reach out and touch faith – allunga la mano e tocca la fede

A barber story e altri racconti – Paolo Cavicchi

Cover-A-Barber-Story-122042_200x200  TERZA DI COPERTINA
Tensione e situazioni al limite attendono il lettore. Come la caduta di un piccolo sasso può provocare una valanga, così un innocuo pensiero può trasformarsi in ossessione stravolgendo la vita di un uomo, e cogliere un’opportunità può rivelarsi una scelta molto pericolosa. Svegliarsi in una stanza sconosciuta e trovarsi improvvisamente a lottare per la propria sopravvivenza, in un labirinto dove follia, rabbia e paura hanno preso il sopravvento sulle altre emozioni. Un caso semplice che sembra mandato dal cielo per salvare i conti di un investigatore privato pragmatico e con i piedi per terra, che si troverà a giocare una partita da incubo per la salvezza della sua anima.

MICRORECENSIONe
I primi due racconti “a barber shop” e “il numero sei” sono da 4/5 mentre il terzo non mi è piaciuto

Insen – Alva Noto

a8365489Questo disco è il seguito di Vrion che i due musicisti Alva Noto (AKA Carsten Nicolai) e Ryuichi Sakamoto avevano inciso nel 2002. La frase “semplicemente bello” sembra coniata apposta per descrivere le atmosfere di questo disco. Minimalista. Leggeri tocchi di Sakamoto sui tasti del pianoforte, l’accompagnamento “quasi” sussurrato di Carsten Nicolai cuore pulsante di questa performance.

Chiudete gli occhi, le porte, le finestre, mettete un muro fra voi e il resto del mondo e immergetevi nell’ascolto di questo disco. Oscuro e lucente, straziante e straordinariamente sforzoso.

1 Aurora                    08:51
2 Morning                 05:27
3 Logic Moon         06:50
4 Moon                     06:07
5 Berlin                     06:16
6 Iano                       06:52
7 Avaol                    02:52