Morbide Guance – Kirino Natsuo

image_bookTERZA DI COPERTINA:
Kasumi è nata e cresciuta nell’Hokkaido, ma fugge ben presto a Tokyo, dove sogna di realizzare una vita libera e diversa da quella monotona e squallida dei suoi genitori. Sposatasi con un tipografo mite e serio, Kasumi cerca una via di fuga nelle braccia di un cliente del marito con il quale inizierà una relazione segreta e appassionata, che indurrà l’uomo a comprare una casa nell’Hokkaido per ospitare la donna e la sua famiglia. Nel corso di questo soggiorno, la figlia maggiore di Kasumi scompare senza lasciare traccia. Convinta che la scomparsa della bambina sia il meritato castigo per aver tradito il marito, le figlie e, anni prima, i genitori, Kasumi intraprende un viaggio alla ricerca della figlia che la ricondurrà alle sue origini.

MICRORECENSIONE:

Intenso, doloroso, introspettivo, triste.
Intricato.
Come il giallo della scomparsa di Yuka la figlia
Come il passato di Kasumi la madre
Come il futuro di Risa, l’altra figlia, che cresce all’ombra della sorella.

Kasumi manda all’aria una vita, un matrimonio per ritrovare la figlia scomparsa o forse per ritrovare se stessa figlia scappata di casa e mai “apparentemente” ricercata dai genitori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.