Il taglio del bosco (no Cassola non c’entra niente)

C’era una volta,
un re … un principe direte miei quattro lettori.
No non c’era un re e non c’era neppure un principe.

C’era un bosco ed era abitato da tante persone … alcune lo rispettavano, altri invece ne utilizzavano i frutti senza prendersene i cura.
Le discussioni fra le due anime erano tante e continue.
In tanti si erano succeduti ed avevano tentato una mediazione.
Nessuno ci riuscì. E ancora altri ci provarono e ancora fallirono.

Furono tentate mille cose, ma nessuna di queste riuscì a salvare definitivamente il bosco dall’incuria dei tanti e dall’amore di pochi.

Un giorno passo di li un Signore che fino ad allora si era occupato di lavatrici e di alberi non ne sapeva molto.

“GHE PENSI MI” disse e siccome il bosco era il motivo di tante discussioni fra la popolazione decise di raderlo al suolo.

In questo modo le discussioni sarebbero finite e il Signore vendendo tutto il legno ricavato ad un industria di mobili fece la bella vita lasciando per sempre tutta la popolazione senza casa e sostentamento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.