La castrazione dei diritti … il gioco a sottrarre

Ho aspettato un giorno prima di scrivere questo post .. perché volevo lasciare decantare la “sgomento” e riuscire a parlarne a mente fredda. Di cosa parliamo ? Ieri sul quotidiano “IL GIORNALE DI VICENZA” è uscito un articolo
QUESTO
perché ad un concorso fotografico la fotografa SELENE POZZER
ha presentato questa foto.

Se non ci mobilitiamo per difendere i diritti di chi ne è privato
e non importa il credo religioso, politico e/o il genere sessuale.
Quando verranno a toglierci i nostri non ci sarà nessuno ad aiutarci.

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento
perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto
perché mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato
perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente
perché non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare.

Annunci

Rispondi