[LIBRO] Un amico – Jakob Arjouni

contentTrama:
Pensate alla vita quotidiana, alle bassezze e alle ipocrisie con cui ogni giorno si deve fare i conti, alle piccolezze degli uomini e a quanto sia difficile comunicare con loro. È sufficiente questo per comprendere il senso dei racconti di Jacob Arjouni presenti in Un amico, un libro che si limita a essere specchio fedele della nostra imperfetta realtà, rifuggendo volutamente da ogni tentazione retorica o fantastica per mettere in scena un vasto assortimento di vicende e casi umani solo apparentemente paradossali. Con un ingrediente in più: una dose massiccia, e sicuramente nociva, di cinismo e disillusione. Filo conduttore dei sei racconti pubblicati in Un amico sembra infatti essere proprio la quasi totale mancanza di fiducia nel genere umano, che dà vita a personaggi “normali” e accettati socialmente, eppure privi di scrupoli e intenti esclusivamente a inseguire il proprio tornaconto.

LA MIA RECE SU ANOBII del 18 Settembre 2010
Figure minori, periferiche rispetto a quello che normalmente viene definita VTA. “La visita del papa” è il racconto cn la costruzione perfetta secondo i miei gusti di lettore.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.