Prendo spunto da questo articolo …

per fare una considerazione sulle scelte editoriali per promuovere la lettura.

IL PIACERE DI SCRIVERE

 

Nel primo caso andando dietro al successo di una serie di libri per giovani lettrici si ristampano alcuni classici che l’interprete principale del romanzo ama.
In questo modo si presume che le amanti della saga di AFTER si appassionino anche alla letteratura classica.  Operazione già effettuata con la saga di TWILIGHT

Nel secondo invece si fa un operazione della quale non comprendo, non tanto l’utilità, ma
l’utente finale !! Chi ne dovrebbe beneficiare ? Chi non ha mai letto un libro ?
Non la capisco ! e cosa capisce del libro l’incauto acquirente ? Si appassionerà alla lettura di quale libro ? Di quello pensato e scritto dall’autore o di quello liofilizzato dall’editor ?
A quando una casa editrice ripubblicherà Guerra e pace di Tolstoj togliendo “guerra” dal titolo per non turbare il lettore ?

Voi che ne pensate ?

 

[LIBRO] Criptocrazia – Paolo Ferrari

Criptocrazia_LRGMIA RECE SU ANOBII DEL 08/11/2009
La disillusione. La perdita dei sogni giovanili della forza rivoluzionaria che alberga in ognuno di noi. Il fare a patti con la realtà. La libertà … chi da ragazzo non ha anelato sogni rivoluzionari per la libertà.
Poi si cresce e iniziano le disillusioni, l’arrivare a patti con la realtà.
L’ambientazione, secondo me, è secondaria.
Vediamo se i semi piantanti in questo romanzo daranno i frutti con la prossima esperienza letteraria.

TERZA DI COPERTINA

Le nuove tecnologie che definiscono il nostro mondo globalizzato, dalle reti cellulari a Internet, sembrano aprire nuovi orizzonti di libertà. Comunicazione, informazione, verità: tutto è a portata di mano, ma qualcuno non la pensa così. Cinque ragazzi ipotizzano che invisibili “criptocrati”, grazie a quelle stesse tecnologie, acquisiscano dati sulla vita della gente, li elaborino e li usino per manipolare e controllare la realtà. Dal momento che l’amore per la libertà è il fuoco che ha forgiato la loro amicizia, i ragazzi decidono di definirsi “prestigiatori” e di scomparire alla vista dei controllori occulti. Il gruppo cerca di diffondere con entusiasmo le proprie idee, ma quando i criptocrati decideranno di scendere in campo, la posta in gioco non sarà più solo la libertà, ma la vita stessa. Un thriller drammaticamente attuale. Una sconvolgente riflessione su cosa significhi essere liberi ai giorni nostri.