Darkland – Paolo Grugni

grugni-1024x1494
APPUNTI DISORDINATI DI LETTURA

La prima cosa che colpisce è la copertina. Un bosco e una svastica. Un immagine molto scura e oscura come la storia che viene raccontata nel libro. Sono passati oramai più di settata anni dal processo di Norimberga che come dice l’autore è servito solo a lavare la coscienza a milioni di tedeschi, ma non a fare i conti con quello che Daniel Goldhagen chiama i volenterosi carnefici di Hitler . Un romanzo-indagine di quelli che nella letteratura italiana non sono molto di moda. Una chiave di lettura diversa per leggere, conoscere una nuovo modo di interpretare il nazismo

Volendo trovare una frase per creare una fascetta … quella che mi viene in mente è
UN TUFFO NEL PASSATO PER SCOPRIRE UN PRESENTE MAI SOPITO.

TERZA DI COPERTINA
2015. Germania, Foresta Nera. Karl Jerzyck, un professore di criminologia di Monaco, scopre casualmente delle ossa in un bosco vicino a Karlsruhe. I resti appartengono ad alcune persone scomparse 25 anni prima in circostanze mai chiarite. II criminologo e Arno Schulze, l’ispettore della Kripo che aveva seguito il caso all’epoca, riprendono a investigare. Si trovano così coinvolti nelle trame di gruppi neonazisti collegati a sette esoteriche e occulte. Un viaggio che li riporterà indietro nel tempo, ai campi di sterminio e alla figura più spaventosa ad essi collegata, quella del dottor Josef Mengele. Non solo. La ripresa delle indagini coincide con una serie di nuove sparizioni questa volta a Friburgo. È il segnale di qualcosa? Perché la Foresta Nera torna a essere il teatro di fatti oscuri? Perché il mondo del neonazismo è in fermento? Chi c’è dietro quelle sparizioni? E qual è l’annuncio sconvolgente che una potente organizzazione neonazista si accinge a fare il 20 novembre, in occasione del 70° anniversario del processo di Norimberga?

Annunci

Un pensiero su “Darkland – Paolo Grugni”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...