Nebbia e cenere – Eraldo Baldini

copertina-di-nebbia-e-cenere-einaudi-20041MICRORECENSIONE
“L’ossessione della solitudine” … con queste poche parole si può riassumere il senso di questa storia. Si potrebbe dire che il finale è scontato e che, forse, Baldini poteva approfondire di più alcuni personaggi … e poi troppo pulp … e poi però bisogna ammettere che se l’Eraldo voleva trasmetterci l’ossessione che si prova quando si è soli e non si riesce a vedere una via d’uscita, quando ci si sente impotenti … beh allora ha centrato
TERZA DI COPERTINA

Bruno Savini vive da single in un paese della provincia emiliana, è laureato in lettere e ha alle spalle velleità artistiche presto fallite e abbandonate. Si mantiene facendo l’autista di scuolabus e ha smesso di aspirare a qualcosa di meglio, perché si porta dietro le cicatrici di troppe difficoltà e delusioni. I suoi amici più fedeli, ormai, sono i bambini che ogni giorno trasporta a scuola. Attraverso le loro personalità, i loro piccoli e grandi drammi, rivive le vicende della propria infanzia. Vive immerso nei ricordi e nel passato, mentre una fitta nebbia avvolge sogni e speranze. Il ricordo di Serena, la ragazza che lo ha lasciato da un anno, lo domina fino a trasformarsi in ossessione. Un’ossessione che diventa presto follia…

Annunci

Rispondi