Guerre fra poveri

Chi ha vantaggio a mettere i dipendenti del commercio, sicurezza, ospedali contro altri lavoratori (scuola, uffici, P.A. operai di fonderia) ?
Ovvero contro tutti quelli che la domenica la passano a casa per.contratto ?

Quando ero ragazzo (molti troppi anni fa) gli studenti partecipavano alle manifestazioni operaie e viceversa, non era difficile trovare insegnanti e studenti uniti nelle occupazioni.
Tutti avevano una strada comune …

Se i lavoratori avevano dei diritti oggi, io studente li avrei avuti al momento dell ingresso nel mondo del lavoro.

Se la scuola funzionava era a vantaggio dell’insegnante, dello studente e del genitore

Non c’erano interessi contrapposti e tutti marciavano nella stessa direzione.

Adesso, pare, che lotte non siano per conquistare diritti ma per toglierli agli altri.
Se io lavoro anche la domenica, i festivi e a breve arriveremo a lavorare 24/7 non è un vantagio per me né per chi viene a prendere in giro e beffeggiare:
“Ci sono settori dove da sempre si lavora la domenica … voi del commercio non potete/dovete lamentarvi”

Oggi tocca a me (commercio terziario) ma se ci dividiamo … domani caro dipendente x toccherà a te … allora dopo averci presi per il culo, offesi e umiliati … come pensi che potremmo essere la tuo fianco.

Come.dice quel vecchio comunista di Richard WRIGHT in HEY YOU!!!!
Divide we fall united we stand

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.