La sottile linea scura – Joe R. Lansdale

la-sottile-linea-scuraAPPUNTI DISORDINATI E SGRAMMATICATI DI LETTURA
Si può tranquillamente dire che questa storia è un’altra delle tante versioni dove un bambino cresce e scopre di non essere più tanti bambino, le tensioni razziali/sociali negli stati del Sud, una morte misteriosa .. e mi vengono in mente senza pensarci troppo altri classici della narrativa americana … IL BUIO OLTRE LA SIEPE di Harper Lee, STAND BY ME di Stephen King.
Violenza, razzismo, manie religiose, un ritratto a tinte forti dell’america degli anni 50. Ritratto con gli occhi di un bambino che durante lo scorrere di un estate vive la traformazione e il passaggio dall’innocenza all’età adulta.

TERZA DI COPERTINA

«dovevo aver sicuramente offeso gli dèi del male, dovevo aver fatto loro varcare di gran carriera la sottile linea scura che separa i misteri delle tenebre dalla realtà».

Nell’afosa estate texana del 1958, il tredicenne Stanley Mitchell lavora nel drive-in del padre, e mette il naso in un segreto che doveva rimanere nascosto. E la «perdita dell’innocenza» di Stanley, in quell’estate in cui il mondo per lui cambia per sempre, coincide con il miracolo di una resurrezione davvero magica. In perfetta naturalezza, Lansdale ricrea le voci, il sapore, la vita, di un tempo scomparso del tutto, come non fosse mai esistito. «Qualunque cosa fosse, temevo che si sarebbe impadronita di me, trascinandomi al di là di quella sottile linea scura che fungeva da confine tra il mondo dei vivi e il mondo dei morti»: la linea che segna per Stanley la scoperta del male, del dolore e della morte insieme con l’esplosione del sesso e la consapevolezza del conflitto razziale, diventa la parete trasparente da varcare per immergerci, stupiti e riconoscenti, in quegli anni Cinquanta lontani ormai come la preistoria.
La sottile linea scura rievoca le tensioni razziali all’interno delle piccole comunità del Texas orientale, in una sorta di guerra tra poveri che rischia, alla fine, di lasciare solo vinti e nessun vincitore.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...