Canto della pianura – Kent Haruf

9788899253172_0_0_2580_80Un romanzo in punta di piedi, leggero e sobrio. Un america marginale.
Canto della Pianura parla della vita, della sua riscoperta e della sua rinascita.
Canto della Pianura parla dell’amore senza distinzioni di sesso e parentela.
Tanti i personaggi che rendono vivo questo romanzo, i due più belli non possono
che essere i Fratelli McPheron.  Due fratelli burberi e asociali che hanno sempre vissuto
senza altra presenza intorno da quando la loro madre morì. Harold e Robin diventano
con la loro umanità il PADRE e il PADRE di Victoria che dopo essere rimasta incinta viene cacciata di casa dalla madre.
Le vite di Ike e Bobby, i due figli di Tom Guthrie.
Tom fa il professore alla locale scuola ed è stato lasciato dalla a moglie.

TERZA DI COPERTINA
Con “Canto della pianura” si torna a Holt, dove Tom Guthrie insegna storia al liceo e da solo si occupa dei due figli piccoli, mentre la moglie passa le sue giornate al buio, chiusa in una stanza. Intanto Victoria Roubideaux a sedici anni scopre di essere incinta. Quando la madre la caccia di casa, la ragazza chiede aiuto a un’insegnante della scuola, Maggie Jones, e la sua storia si lega a quella dei vecchi fratelli McPheron, che da sempre vivono in solitudine dedicandosi all’allevamento di mucche e giumente. Come in “Benedizione”, le vite dei personaggi di Holt si intrecciano le une alle altre in un racconto corale di dignità, di rimpianti e d’amore. In particolare, in questo libro Kent Haruf rivolge la sua parola attenta e misurata al cominciare della vita. E ce la consegna come una gemma, pietra dura sfaccettata e preziosa, ma anche delicato germoglio.

One thought on “Canto della pianura – Kent Haruf”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.