Anversa – Roberto Bolaño

3-12

Anversa è un romanzo che nasce rotto, frammentato, squilibrato.
Anversa è il ritratto di un giovane ventisettenne sudamericano esule in terra spagnola.
Senza permesso di soggiorno, con un lavoro che non lo porterà da nessuna parte.
Anversa è un romanzo pieno della rabbia giovanile di un poeta che non riesce ad uscire.
Anversa è un romanzo commovente. Anversa è un romanzo “solo” per chi ama alla follia Roberto Bolaño.

Come arriva Bolaño a Barcellona. R.B. nasce in Cile, a quindici anni si trasferisce in Messico. Nel 1973 insieme ad alcuni amici decide di tornare in Cile per sostenere il Presidente Allende. Peccato per lui che arrivi in Cile alcuni giorni prima del Colpo di Stato di Augusto Pinochet. Viene imprigionato. Dopo alcuni giorni e grazie ad alcuni ex-compagni di scuola, che nel frattempo di erano arruolati nel esercito golpista, viene liberato. Torna in Messico. Nel 1977 emigra in Spagna dove vive la madre.

Annunci

Rispondi