Luigi Martinuzzi – L’ultimo respiro

Il libro si fa leggere e grazie ai capitoli corti tiene sempre il lettore sospeso, in attesa del capitolo seguente. La sensazione che ho avuto è quella di trovarsi all’interno di una fiction made in USA dove tutte le caratteristiche del genere si ritrovano perchè è quello che il lettore/spettatore vuole quando si mette alla lettura/visione di quello specifico libro/film.
Insomma per tirarla breve, perché sapete a me di raccontare la trama mi interessa poco, un libro perfetto e godibilissimo per chi ama alla follia CSI, NCIS …

le28099ultimo-respiro
Springfield, Massachusetts. L’agente dell’Fbi John Bay, entrato in crisi dopo la morte in un incidente della moglie Lucy, sembra avere trovato un nuovo equilibrio, anche grazie ai successi professionali raccolti insieme al collega Simon Lower. Ma i tormenti non sono finiti: ad attenderlo ci sono l’improvvisa morte di Simon e le indagini sull’Annegatore, uno spietato serial killer ossessionato dall’acqua. Un folle che vuole «purificare» le sue vittime dalle loro colpe, e per il quale lo stesso John diventerà il bersaglio più importante.

Annunci

Rispondi