Le tettine della diciottenne – Etgar Keret

Piccola anticipazione: Questo è il primo libro di racconti che l’autore ha pubblicato in patria prima di scrivere quelli che la critica riconosce come le sue migliori prove.
Il titolo originale dell’opera ANIHU significa IO SONO e niente ha a che fare con le tettine di un adolescente, se non per la citazione di uno dei racconti all’interno della raccolta che l’editore italiano ha deciso di sfruttare per stuzzicarne la lettura … o forse perché come le tettine di una adolescente questi racconti sono ancora “in via di formazione”
Sono racconti quindi non per tutti. Io fino ad alcuni anni fa non riuscivo a leggerli.
Spiazzati, paradossali, irreali, Giovani e amorevoli donne che la notte si trasformano in demoni amanti del calcio, pesci parlanti, coppie che si incontrano e si lasciano all’ombra di una città israeliana mai nominate e a volte intuita.
Tutti i protagonisti soffrono di un persistente malessere esistenziale … riversato spesso nei rapporti di coppia che rendono anche le prospettive di crescita molto surreali

7802306_2797968

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.