L’ha ucciso Lei – Tahar Ben Jelloum

In questo libro seguiamo la storia di Mohamed, un immigrato, che presto andrà in pensione. Per lui è uno shock. Perché si sente obbligato a smettere di lavorare quando è ancora in grado di farlo. Ed è anche il primo passo verso la tomba.

Ma più di questo, è una riflessione sulla sua vita, sulla Francia, sulla situazione degli immigrati e sul divario che esiste tra loro e i loro figli.
Il suo sogno? Riunire tutti sotto lo stesso tetto. Così va in Francia e costruisce una grande casa perché, quando la vedranno, i suoi figli vorranno vivere lì, no? Tra illusioni e disillusioni, Mohamed si vedrà affondare poco a poco.

Raccomando questo libro a tutti. Per coloro che sono estranei a questa cultura, sarà un approccio delicato. Per coloro che ci vivono, sarà un’occasione per riconoscere pezzi di se stessi, pezzi di altri