Shopping natalizio

Lo shopping natalizio sarà strano quest’anno.
Invece di incrementare i profitti di Amazon, si potrebbe chiedere ad amici e familiari un buono acquisto per un’attività locale che potrebbe essere in difficoltà.
Librerie, ristoranti, parrucchieri, estetisti, teatri, cinema, artigiani, qualunque cosa ti interessi o ti serva.
Sperando di poterli aiutare ad essere qui l’anno prossimo.📷
Copiato ed incollato molto volentieri!!!

[POESIA] Nummeri by Trilussa

Ci puoi cambiare i personaggi ma
quanta politica c’è poi trovà
(Stefano Rosso)


Conterò poco, è vero:
diceva l’Uno ar Zero
ma tu che vali? Gnente: propio gnente.
Sia ne l’azzione come ner pensiero
rimani un coso voto e inconcrudente.
Io, invece, se me metto a capofila
de cinque zeri tale e quale a te,
lo sai quanto divento? Centomila.
È questione de nummeri. A un dipresso
è quello che succede ar dittatore
che cresce de potenza e de valore
più so’ li zeri che je vanno appresso.

Considerazioni sui fatti degli ultimi giorni

La pericolosa aggressione avvenuta ieri in Toscana è avvenuta per mano di 1 esagitata (mettete l’aggettivo che volete) contro 1 persona (per non contare la scorta e il servizio d’ordine)
Gli ha STRAPPATO LA CAMICIA E IL ROSARIO.

La rissa avvenuta qualche giorno fa a Colleferro è avvenuta per mano di 4 easagitati (mettete l’aggettivo che volete)
Contro 1 persona.
Gli hanno STRAPPATO IL FUTURO E LA VITA.

Mettere i due fatti sullo stesso piano … o ancora peggio considerare il primo peggiore (solo perché rivolto verso un politico e non verso un cittadino normale) denota, secondo me, l’impossibilità per questa nazione di avere un futuro.

e’ la guerra dentro la nostra anima ?

Troppe canzoni
troppo futuro
troppe illusioni e nuovi amori digitali

Troppo classismo
troppo proibizionismo
troppo silenzio e incomprensibili prigioni
troppa polizia

Solo perché respiro
ho illuminazioni
solo perché respiro
ho allucinazioni
solo perché respiro
ho strane emozioni

Troppo fascismo
troppo rumore
troppi computer e mostruose religioni

Troppa violenza
troppo denaro
troppe autostrade e bombe soprannaturali
just beatin’ on my brain

Solo perché respiro
ho illuminazioni
solo perché respiro
ho allucinazioni
solo perché respiro
ho strane emozioni

42 anni fa usciva animals dei pink floyd


#inascolto
#pinkfloyd#animals#technics1200#audioanalogue##piccettino#piccettinostabene#ortofon2mblue

Ok il 21 gennaio di 41 anni fa usciva Animals … ma quale altro avvenimento molto piu importante accadeva questo stesso giorno del 1921.

Nel bene o nel male (dipende dai punti di vista) la nascita del PC d’I è stato un avvenimento molto importante per la storia d’Italia

Semo solo de passagio

«Sono passato in via Carducci, ho visto un ammasso di stracci buttati a terra, coperte, giacche, un piumino e altro. Non c’era nessuno, quindi presumo fossero abbandonati. Così, da normale cittadino che ha a cuore il decoro della sua città, li ho raccolti e li ho buttati, devo dire con soddisfazione, nel cassonetto: ora il posto è decente. Il segnale è: tolleranza zero. Trieste la voglio pulita!»

In queste parole, in questo post di un politico italiano non si fa riferimento all’etnia del clochard. 
Quindi il senzatetto potrebbe anche essere un italiano che ha perso il lavoro e si è trovato a vivere per strada. 
Quel vicesindaco (utilizzando la stessa relazione transitiva tutti i suoi compagni di partito ed suoi elettori) non è xenofobo, non è razzista … E’ PEGGIO … MOLTO PEGGIO.

VUOLE ELIMINARE I POVERI INDIPENDEMENTE DAL COLORE DELLA PELLE, DALLA RAZZA (per questo non li definisco razzisti) E DAL CREDO RELIGIOSO. 

I poveri sono fastidiosi e brutti.
I poveri ci ricordano le nostre radici, ci ricordano i nostri antenati
I poveri ci ricordano i nostri sforzi per tirarci fuori da quella condizione nel dopoguerra. 
I Poveri ci ricordano che la ruota gira e che del domani non v’è certezza

IS THIS THE LIFE WE REALLY WANT ?

L’oca è diventata bella grassa
a forza di caviale in bar di lusso
e mutui subprime
e case distrutte
è questa la vita, il sacro graal?
non è abbastanza avere successo
dobbiamo anche vedere gli altri fallire.
 
La paura, la paura è il motore dell’uomo moderno
perché ci tiene tutti in riga
paura di tutti quegli stranieri
paura di tutti i loro crimini
è questa la vita che vogliamo davvero? (Vogliamo, vogliamo, vogliamo, vogliamo)
Di certo deve essere così
perché questa è una democrazia e si fa come diciamo noi
 
E ogni volta che è uno studente è travolto da un carrarmato
ogni volta che il cane di un pirata è costretto a fare una passeggiata sulla passerella
ogni volta che una sposa russa è messa in vendita
e ogni volta che un giornalista è lasciato a marcire in galera
ogni volta che una ragazza passa la vita nella futilità
e ogni volta che un babbeo diventa presidente
e ogni volta che qualcuno muore per cercare le chiavi
E, cazzo, ogni volta che la Groenlandia sprofonda nel mare è perché
Noi tutti, i neri e i bianchi
messicani, asiatici, ogni tipo di gruppo etnico
persino quelli di Guadalupa, i vecchi e i giovani
befane sdentate, top model, attori, froci, cuori spezzati
star del calcio, uomini nei bar, lavandaie, sarti, puttane
nonne, nonni, zii, zie
amici, parenti, barboni senzatetto
religiosi, camionisti, donne delle pulizie
Formiche – forse le formiche no
Perché le formiche no?
Beh perché è vero
le formiche non hanno abbastanza QI per fare la differenza tra
il dolore che provano le altre persone
e, beh, per esempio, tagliare le foglie
o arrampicarsi sui davanzali in cerca di lattine di melassa aperte
allora, come le formiche, siamo solo stupidi?
È per questo che non sentiamo o non capiamo?
O siamo tutti anestetizzati dai reality show?
 
Allora, ogni volta che cala il sipario
ogni volta che cala il sipario su una qualche vita dimenticata
è perché siamo rimasti fermi a guardare, zitti e indifferenti
è normale.
 
(Trad. Lorenzo Masetti da Canzoni contro la guerra)