Archivi tag: Firmacopie

EVENTI IN LIBRERIA 11 Maggio 2019 – Mondadori Bookstore ferrara

Milano, dicembre 1973. Libero Russo, scalcagnato investigatore, viene contattato da uno sconosciuto nella sua bicocca al quartiere Isola dove vive in compagnia di un gatto e delle canzoni di Fred Buscaglione. Deve rintracciare Sandra Poggi, una ragazza scomparsa. Un caso all’apparenza semplice perché la donna è in contrasto con la famiglia. Libero, alle prese con i propri tormenti interiori e con i ricordi della sua terra, la Sicilia, intuisce che potrebbe non trattarsi semplicemente di una fuga da casa.

In un vorticoso giro di giostra che lo porta ad annusare prima il terreno calpestato dal milieu milanese, poi a Venezia e infine a Bologna, l’investigatore entra in contatto con neofascisti, strizzacervelli, prostitute, doppiogiochisti, movimentisti, poliziotti corrotti, per cercare di arrivare a lei, Sandra, la ragazza che riduce tutti coloro che incontra in cenere. 

In Che fine ha fatto Sandra Poggi? convivono, senza disturbarsi e ben amalgamandosi, alcune caratteristiche molto diverse fra loro: introspezione, ironia e un doppio registro linguistico, a tratti crudo e a tratti più poetico. Caratteristiche che sono la cifra stilistica di questo romanzo che fa assaporare atmosfere alla Chandler, Hammett, Willeford e Crumley, in un hard-boiled tutto italiano.

Davide Pappalardo, classe ’76 e che classe!
Fenicio, aragonese, greco, angioino, normanno, saraceno: in un parola siciliano. Sono nato nel ’76 alle pendici dell’Etna e fino ai ventisei anni bivacco tra il vulcano e gli scogli del mar Jonio. Dopo essermi trasferito nella Capitale, arrivo infine a Bologna. Da sempre appassionato di storie di bulli, pupe, pistole e delitti, sotto le Torri comincio a cimentarmi con la scrittura creativa. Nel 2015 pubblico il primo romanzo, Milano Pastis (Nerocromo), con il quale ricevo una menzione al Concorso Internazionale Città di San Giuliano e la raccolta di racconti La Versione di Mitridate (Editrice Zona). Con il secondo romanzo, Buonasera (signorina) (Eclissi Editrice, 2016), ricevo, nel 2017, una menzione al Premio San Giuliano in Giallo e vinco il Premio Nero Digitale al Garfagnana in Giallo. Ad aprile 2018 ho pubblicato il racconto lungo Doppio inganno, solo in e – book (Todaro editore). Un mio racconto compare nella raccolta Bolognesi per sempre (Edizioni della sera – 2018).

incontri con gli autori

Come tutti i Sabati, anche questo, ospitiamo un autore in libreria.
L’autore sta con noi e con i lettori interessati e curiosi tutto il giorno (quasi) si presenta, di propone, si racconta, chiacchiera, discute, si fa conoscere da chiunque voglia incontrarlo.

Credo che questo sia in modo, uno dei tanti, per far conoscere le nuove voci del panorama editoriale italiano. Un modo che, a quanto para, sto riscuotendo molto successo visto che abbiamo quasi tutti i Sabati prenotati fino a fine Ottobre.

Questo sabato abbiamo ospite:

Gli autori che saranno in libreria da qui a fine Giugno.
Manca ancora la copertina del libro di Davide Pappalardo che ancora non è stata definita dalla Casa Editrice

Domenica 4 Marzo incontro con Giovanni Magistrelli

DOM, 4 MAR 2018 1000 1830

Giovanni Magistrelli incontra i lettori e firma copie del libro “I Volti dell’Apocalisse” GDS Edizioni

 Mondadori Bookstore – Ferrara
VIA GIUSEPPE GIUSTI, 4 FERRARA EMILIA ROMAGNA 44124 IT – PRESSO CENTRO COMM. “IL CASTELLO”

Magistrelli

L’ex-ispettore di Polizia Rigoberta “Ribe” Daverio ha un passato tragico alle sue spalle, un evento che ha avuto molte conseguenze: l’uccisione di sua madre Anna durante un tentativo di furto andato male. Da allora tutto è cambiato nell’esistenza di Ribe, anche se sono passati solo tre anni. La donna non fa più parte della Polizia e si guadagna da vivere come investigatore privato. La sua vita tranquilla viene interrotta dal commissario Sanna, una volta suo superiore ed ora suo saltuario amante, che le chiede di indagare ufficiosamente su un efferato omicidio avvenuto appena fuori di Milano. Uno psicologo di grido, dopo essere stato torturato ed ucciso, è stato ritrovato con un messaggio sul suo corpo. Un passaggio tratto dal Libro dell’Apocalisse dell’apostolo Giovanni. Partendo da questo indizio, Ribe entra in una realtà fatta di scambi di favori e di legami di potere, dove il male è una presenza palpabile e fatta di molte sfumature. Ribe si trova a fronteggiare una situazione fuori controllo, con i volti dei colpevoli e degli innocenti che si sovrappongono in un gioco malvagio, dove una parola accompagnerà i protagonisti per tutto il tempo fino al loro destino: Apocalisse.

Sabato 3 Marzo incontro con Alessandro Aleotti

Sabato dalle 10:30 alla 18:30 presso la Libreria Mondadori Ferrara – Via G. Giusti, 4 – 44124 Ferrara – Centro Commerciale IL CASTELLO.

Alessandro Aleotti incontra i lettori e firma copie del suo libro “Grønland” – Meridiano Zero

20180303-alessandro-aleotti-i (1)-page-001

Romanzo storico insolito: insolita è l’ambientazione geografica, la fredda e sperduta Groenlandia, e forse ancora più insolita è l’ambientazione storica, cioè il tardo Medioevo, all’epoca della misteriosa scomparsa delle colonie fondate in questa terra dai vichinghi attorno all’anno Mille. Tutto inizia in Islanda, nei primi mesi dell’estate del 1417: una nave parte alla volta dell’insediamento norvegese di Grønland, dopo che ormai sono trascorsi vari anni dal rientro dell’ultima spedizione. è dal 1410 che nessuno ha osato affrontare quella rotta, la più pericolosa fra quelle conosciute, e da allora non si hanno più notizie dei discendenti degli antichi vichinghi che, da più di quattrocento anni, abitano quelle terre lontane. A capo di tale impresa è il capitano Thorvall Björnsson, a cui questo viaggio cambierà il corso della vita. Pagina dopo pagina l’invenzione letteraria si mescola alle ultime notizie storiche provenienti da questo sperduto avamposto cristiano: informazioni scarse, incerte e confuse che precedono la definitiva e misteriosa scomparsa della colonia norvegese di Grønland.
Un roccioso romanzo storico sul cruento scontro tra due civiltà

Autore
Alessandro Aleotti vive e lavora a Reggio Emilia. Ingegnere civile, lavora presso la Provincia di Reggio Emilia. Da sempre unisce a una formazione e a un’attività lavorativa strettamente tecnica una grande passione per la storia e la narrativa.

 

Andrea Campucci incontra i lettori e firma le copie del suo libro “Plastic Shop” Leone Editore

Evento di Domenica 28 Gennaio
Dalle ore 10:00 – 18:00

Libreria Mondadori – c/o C.C. IL CASTELLO – Via Giusti, 4 – 44124 FERRARA3bdc1ee4-d443-49b4-9817-0f0698449d2c_medium_p

IL LIBRO

Il pomeriggio di un giorno di festa cinque amici decidono di fare una visita all’outlet di Barberino del Mugello. Qui si ritroveranno a tu per tu con un’umanità alienata, in un villaggio commerciale che ha tutta l’apparenza di un mondo di plastica. Sconti e promozioni natalizie ai quali seguiranno abusi di alcol e droghe porteranno il narratore a vivere un’esperienza allucinata, e tutti, dai clienti ai manichini nelle vetrine, si trasformeranno in sinistre presenze in grado di far riaffiorare manie, paure e ossessioni. Fino allo scoppio di un temporale, verso sera, e all’arrivo di un carro attrezzi che riaccompagnerà a casa i cinque protagonisti.
L’AUTORE
Andrea Campucci è nato a Incisa in val d’Arno (Firenze) nel 1983. Laureato in filosofia, ha pubblicato un romanzo, Naive, e un saggio dal titolo Nietzsche, la fine della ragion pura. Attualmente collabora con alcuni editori fiorentini.
 
INTERVISTA CON l’AUTORE
https://www.recensionelibro.it/intervista-andrea-campucci-plastic-shop

Stefano Bonazzi incontra i lettori e firma le copie del suo libro “L’abbandonatrice” Fernandel

Evento di Sabato 27 Gennaio – dalle 10:00 alle 18:00 6bba6659-2454-482d-becc-0b65f52633cd_medium_p
Stefano Bonazzi incontra i lettori e firma le copie del suo libro “L’bbandonatrice” – Fernandel Editore
Libreria Mondadori – c/o C.C. IL CASTELLO – Via Giusti, 4 – 44124 Ferrara

IL LIBRO
Durante l’inaugurazione della sua prima mostra fotografica, Davide riceve una chiamata: Sofia, l’amica di cui aveva perso le tracce anni prima, si è tolta la vita.
Al funerale, Davide conoscerà Diamante, figlio di Sofia. Un sedicenne scontroso e instabile che insieme al dolore si porta appresso un fardello di domande: che relazione c’era tra Davide e Sofia? Perché sua madre è scappata dall’Italia troncando ogni rapporto con amici e famigliari? Perché il suicidio?
Tornato a Bologna insieme a Diamante, Davide si ritroverà a vivere una complicata convivenza a tre che coinvolge anche Oscar, il suo compagno, e grazie alla quale riemergerà la storia di Sofia, colei che lascia per paura di essere lasciata: una storia di abbandoni e di fughe, di silenzi e di madri dai comportamenti irrazionali e inspiegabili.

L’abbandonatrice è un romanzo che racconta gli attacchi di panico e la droga, l’adolescenza e il disagio. Un romanzo sulle responsabilità che ogni scelta comporta e sulla difficoltà ad accettarne le conseguenze, a qualunque età, qualunque ruolo la vita ci abbia riservato.

L’AUTORE
Stefano Bonazzi è nato a Ferrara nel 1983. Di professione webmaster e grafico pubblicitario, realizza composizioni e fotografie ispirate al mondo dell’arte surrealista. Le sue opere sono state esposte, oltre che in Italia, a Londra, Miami, Seul, Monaco. Nel 2014 ha pubblicato per l’editore Newton Compton il suo primo romanzo, A bocca chiusa.