Archivi tag: i disertori

i disertori – micol v. osti

APPUNTI DISORDINATI DI LETTURA
Un bel esordio con un argomento nemmeno tanto semplice da raccontare. Quindi anche coraggiosa la giovane autrice ferrarese.
La storia c’è.
Auguro a Micol di collaborare con un editor che abbia la pazienza e la voglia di farla crescere, di prenderla per mano di tagliare e cucire.
Se questo dovesse accadere credo che la penna della Osti ci riserverà piacevoli letture anche nel futuro.
Le storie ci sono e mi è piaciuto anche il modo e il mondo dove raccontarle.

TERZA DI COPERTINA
Peter Wolf e Atlas Alcott erano solo due ragazzi durante la Grande Guerra. Due giovani in trincee opposte l’una all’altra. È stato un assurdo incidente a fare incontrare i due nemici. Una casualità che li porta a decidere di disertare insieme. Nella bollente e scintillante New York dei ruggenti anni ’20, Peter e Atlas si sono fatti strada come duo di musicisti. Sono imprigionati in quell’intrigo d’illegalità che domina gli anni del proibizionismo. Si esibiscono in uno speakeasy. Vivono nell’albergo di lusso che nasconde il locale e il cui padrone è un boss mafioso. Del resto però il boss Frank De Latini li tiene al sicuro dal loro passato e ben protetti nel suo impero. Non male dopotutto, no? No. Perché ci sono segreti che perfino i due -ormai inseparabili- amici nascondono l’uno all’altro. E si sa… Le bugie hanno le gambe corte. Il primo capitolo della storia di due amici dal rapporto fraterno, incastrati nel conflitto tra polizia e criminalità. Vincere una guerra è difficile. Soprattutto quando non sai da quale delle due parti stare.