Archivi tag: Nicola Valentini

ricorda il tuo nome – nicola valentini

Ricordare, fare memoria, non dimenticare. Memoria privata e memoria pubblica. Non solo dobbiamo ricordare, ma dobbiamo (eccolo l’imperativo di questo nuovo secolo) anche predicarla e diffonderla la memoria. SEMPRE. “Mala tempora currunt” e i seguaci de “Le Mensonge d’Ulysse” aumentano sempre di più. 

Non dimenticare MAI.
Anche un thriller può servire se ben scritto e con idee come questo di Nicola Valentini 
RICORDA IL TUO NOME 

TERZA DI COPERTINA
Al termine della Seconda guerra mondiale, due ebrei feriti sono ricoverati nella stessa clinica. Uno ha perso la memoria, l’altro l’uso delle gambe. Durante la degenza, tra i due si instaura una profonda complicità e insieme decidono di vendicarsi dei gerarchi nazisti di Buchenwald, in particolar modo dell’ufficiale Eike Aumann. I loro movimenti attirano però le attenzioni del comandante della polizia militare americana Berger e di un altro ebreo deportato, ormai noto come il Cacciatore di nazisti. Il destino dei quattro uomini si compirà al termine delle rispettive ricerche, quando giungeranno nel covo di Aumann.

La Maledizione di Akhenaton – Nicola Valentini

9788893690997_0_0_0_75

Descrizione
I due archeologi inglesi Stanley Foster e suo figlio John sono da tempo alla ricerca della tomba del famoso faraone eretico, Akhenaton. Sono accompagnati da Charles, fratello di Stanley e medico ufficiale delle spedizioni. Dopo anni di inutili scavi nel deserto egiziano, giungono finalmente alla traccia che può condurli all’agognata scoperta, ma proprio nel momento cruciale si ritrovano osteggiati dai propri finanziatori. Senza più finanziamenti, i tre sono dunque costretti ad accettare l’offerta di un ricco collezionista, Lord Miller. Ma il suo aiuto non sarà gratuito, in cambio i Foster dovranno concedergli i simboli del potere del faraone. E quando la tomba sarà riportata alla luce i Foster dovranno fare i conti, oltre che con l’ambizione di Lord Miller, con la maledizione del faraone eretico, attiva e mortale da più di tremila anni.

Microrecensione
Ho letto con piacere questo secondo libro di Nicola Valentini. Conoscevo la storia e le leggende intorno al faraone scomparso AKHENATON, ma ho trovato questa lettura piacevole e divertente.

Dossier Mozart – Nicola Valentini

Di come la morte di Mozart sia avvolta nel mistero è un fatto assodato anche per chi come me non è un grande appassionato di musica classica, ma ha visto solamente il film. Sappiamo che Mozart era un libertino e che l’accompagnarsi con tante donne potrebbe avergli creato tanti nemici fra i mariti viennesi. Sappiamo che era uno spendaccione e che quindi aveva una collezione di debiti abbastanza importante (questo lo avvicina ad un altro grande della musica classica italiana ossia Antonio Vivaldi … su di lui consiglio vivamente la lettura de L’affare Vivaldi di Federico Maria Sardelli Ed. Sellerio) e che si era iscritto ad una loggia massonica. Sappiamo inoltre che aveva lavorato alla corte austriaca insieme a Salieri che è sempre stato indicato come il possibile assassino di Mozart. Sappiamo tante cose di lui, ma non sappiamo come effettivamente sia morto.

In questo libro, Nicola Valentini, prende tutti questi dati di fatto e sopra ci costruisce un investigazione alla ricerca, non tanto del colpevole, quando alle cause della morte.L’investigatore alla fine del romanzo fa una sua ipotesi … per saperlo però dovete leggervi il romanzo. Una piccola postilla per tutti coloro che mettono la forma (grammatica) prima di tutto.Ci sono, come ho avuto la possibilità di parlare con l’autore, alcuni evidenti refusi.Non fermatevi a questo. Andate avanti nella lettura e godetevi questo libro che si fa leggere in un paio d’ore portandoci/vi nella Vienna dei primi anni dell’800.

dossier-mozart