Archivi tag: Severina

Severina – rodrigo rey rosa (ii° post)

Questo è il secondo post che faccio sul libro a distanza di circa un anno dal precedente

Decisi di leggere questo libro per un paio di motivi .. il primo perché trovai il consiglio di lettura su un intervista rilasciata da Bolaño (autore che amo) e l’altra perché si parla di amore per i libri.

Durante la lettura ho invidiato tantissimo il proprietario della libreria perché era riuscito a mettere in pratica un suo sogno.
Sogno, non un business … il mio grande sogno … aprire una libreria in provincia (in alternativa in un capoluogo di provincia ma in una periferia sconsacrata) per da una parte garantire la possibilità di leggere a tutti e dall’altra per poter far conoscere nuovi autori a chi già lettore è.

Severina – Rodrigo Rey Rosa

APPUNTI DISORDINATI DI LETTURA
Storia surreale (realismo magico ?) un graditissimo omaggio agli amanti dei libri. Acquistato e letto dopo aver letto la recensione di Bolaño

9788807018985_quarta
TERZA DI COPERTINA

Un giovane libraio aspirante scrittore sorprende una ragazza di singolare bellezza a rubare libri raffinati e andarsene dribblando abilmente la barriera antitaccheggio. Non la ferma, si limita ad annotare i titoli sottratti, sperando che lei torni per una delle letture di poesia che organizza con i suoi soci, tutti ferventi bibliofili. Presto la potenziale nemica diventa la sua ossessione sentimentale: le parla, la segue, la bacia dopo una perquisizione tra gli scaffali, consenziente e carica di valenze erotiche. Nonostante cerchi di ricostruirne la personalità attraverso il catalogo delle sue scelte come lettrice, sulla vita della sfuggente Severina scopre poco: abita in una pensione con quello che sembra l’anziano padre, il quale legge con lei tutti i libri prelevati nelle librerie e paga il conto quando i proprietari lo reclamano. Il libraio si trasferisce nella stessa pensione per starle più vicino, ma invano. Severina è la storia, che fluttua con freschezza chagalliana, di due passioni intrecciate: l’amore e i libri. Due passioni che colpiscono nel profondo e irrimediabilmente. Grazie all’amore, il libraio-lettore adotta un nuovo e radicale modello di esistenza vissuta completamente attraverso i libri e per loro. Abbandona la propria identità e solitudine ed entra a far parte della balzana e letteraria stirpe di Otto e Severina, nocchieri di navigazioni lungo le maree e le correnti dei libri.