Archivi tag: Stefano Antonini

torna – stefano antonini

Ho conosciuto Stefano il 10 Giugno del 2017, quasi due anni fa.
E’ stato ospite di uno dei primi firmacopie che organizzavo in Libreria. Il suo modo di essere e il suo libro mi affascinarono subito e per tanti versi li sentii subito miei.
Mi feci firmare e dedicare il libro e poi lo riposi in libreria con la promessa di leggerlo … prima o poi.

Stamani è giunto i suo momento, curioso che sia giunto proprio in vicinanza del fine settimana nel quale si svolgerà a Verona un raduno che vuole riportare indietro di secoli la società italiana.

E’ un libro che ci racconta i mali della nostra società. Che non sono la non accettazione di una persona omosessuale, ma la non accettazione di chi è diverso. Non cambierebbe la bellezza e l’importanza di questo libro se al posto di un figlio “omosessuale” ci fosse stato un figlio “obeso”, “extracomunitario”, “down”. Perché ci racconta della paura che abbiamo di tutto quello che non conosciamo, ma peggio ancora che non vogliamo conoscere e rifiutiamo solo perché non sistemico alla nostra accettazione sociale.


Un padre rientra a casa prima dal lavoro e trova il figlio diciassettenne tra le braccia di un ragazzo. Lo stupore, la rabbia e il dolore gelano ogni sua reazione. Si chiude in camera e riesce a fare solo una cosa: scrivere una lunga e toccante email al figlio.

Torna è la lettera che ogni ragazzo rifiutato dalla famiglia avrebbe voluto ricevere, è l’occasione, per ogni genitore incapace di accettare la diversità, di aprire un dialogo con se stessi per trovare quelle risposte che, da soli, è difficile darsi.

Torna è la lettera che forse avrebbe evitato il suicidio di molti minorenni che, di diverso, avevano solo la capacità di amare.

Torna è anche la risposta di un figlio alle parole di un padre che non ha mai chiuso la porta in faccia alla speranza.

Stefano Antonini -Torna

Intervista rilasciata da Stefano Antonini a RADIO SOUND FERRARA per parlare del suo libro e dei progetti ad esso legati. Progetti che riguardano l’adolescenza e l’accettazione.

CLICCA QUI PER ASCOLTARE

Un padre rientra a casa prima dal lavoro e trova il figlio diciassettenne tra le braccia di un ragazzo. Lo stupore, la rabbia e il dolore gelano ogni sua reazione. Si chiude in camera e riesce a fare solo una cosa: scrivere una lunga e toccante email al figlio. Torna è la lettera che ogni ragazzo rifiutato dalla famiglia avrebbe voluto ricevere, è l’occasione, per ogni genitore incapace di accettare la diversità, di aprire un dialogo con se stessi per trovare quelle risposte che, da soli, è difficile darsi. Torna è la lettera che forse avrebbe evitato il suicidio di molti minorenni che, di diverso, avevano solo la capacità di amare. Torna è anche la risposta di un figlio alle parole di un padre che non ha mai chiuso la porta in faccia alla speranza.

71tj2bwheu7l